“Impegnarsi per la verità e per i più deboli”

GIORNALISMO INDIPENDENTE (2)

“Impegnarsi per la verità e per i più deboli”

I fatti possono nascondere la verità, o molte verità, e allora bisogna grattare, scavare, senza mai accontentarsi. Bisogna sfidare l’opacità, l’omertà e la paura. Altrimenti si fa solo propaganda o, ancor peggio, intrattenimento. Chiuderei tutte le scuole di giornalismo.Oggi il rischio che queste scuole di scrittura, questi master di giornalismo diventino dei “diplomifici” è reale, lo sappiamo bene. La tecnica si può insegnare, certo – anzi, forse la miglior cosa che possono fare queste scuole è scoraggiare i mediocri – ma la verità è che raccontare il mondo significa scegliere da che parte stare. Il buon giornalismo poggia su una base etica che va esercitata e rinnovata ogni giorno. Senza etica l’avidità, la violenza e la cattiveria prevalgono, e allora non parliamo più di “modi di vivere”, ma di sopravvivere.
TIZIANO TERZANI

CANALI
www.womenculture.eu
www.dalezaccaria.com
canale youtube



I commenti sono chiusi.